Sconcerto Rock – XII Rassegna Teatrale “Lo Stagnone..scene di uno spettacolo”

Unica data per il divertentissimo spettacolo del comico di Fidenza, che ha animato la serata saronnese con uno show tutto da ridere. Gene Gnocchi, pseudonimo di Eugene Ghiozzi, ha dimostrato più e più volte di essere un grande artista cimentandosi come conduttore televisivo, cantante, scrittore e anche calciatore. Ha iniziato la sua carriera comica allo Zelig di Milano; poi, arriva la televisione con il Maurizio Costanzo Show, cui seguiranno tanti programmi televisivi. In “Sconcerto Rock”, scritto e diretto da lui, entra nei doppi panni di comico e cantante con il suo personaggio di “The Legend”, un’anziana rock star, che, per far fronte alla crisi economica, si ritrova ad improvvisare uno spettacolo. Solo che, quello che doveva essere una rivincita, per la nostra stella caduta del rock, si dimostra un vero e proprio calvario. E così, tra un problema “tecnico” di luci che improvvisamente si spengono e un chitarrista che si lascia trascinare in un assolo troppo lungo, la nostra rockstar riesce a portare avanti il suo show, tra mille, comicissime, difficoltà. Gnocchi sul palco dà il meglio di sé e si dimostra per il grande artista che è. La sua comicità è sempre pungente, sottile, coglie i problemi del paese e della vita di tutti i giorni, lasciando nello spettatore una risata dolce amara. Non mancano i riferimenti, più o meno espliciti, alla scena politica italiana, sempre con grande e divertente sarcasmo (e tante frecciatine). L’artista parmense, oltre ad essere u n istrionico comico e cabarettista, dimostra di essere anche un bravissimo cantante. Accompagnato dalla spettacolare chitarra di Diego Cassani, Gnocchi dà prova di sé, cimentandosi nell’esibizioni di grandi pezzi rock. Il suo in fondo, da grande appassionato, è un omaggio alla musica, che fa però a modo suo, prendendo un po’ in giro tutti i luoghi comuni del rock. Uno spettacolo sicuramente da non perdere, con uno Gene Gnocchi come ancora non l’avevamo visto.

DOMENICA 17 MARZO 2019 ORE 18.00